Streghe, pirati ed attualità nei travestimenti del 2011.

Frappe, coriandoli e carri allegorici, il carnevale è ormai alle porte e gli spiriti liberi si preparano a festeggiarlo in grande stile. Banditi i classici costumi da arlecchino o colombina, i single scelgono la maschera con cui scatenarsi nelle numerose serate proposte per il martedì grasso.
A rivelarlo è un sondaggio promosso dal tour operator specializzato in viaggi di gruppo per single, Speed Vacanze che incorona streghe e pirati le maschere preferite del Carnevale 2011.

Al primo posto tra le preferenze del gentil sesso troviamo il travestimento tipico di Halloween che con un tocco di originalità in più si trasforma nella maschera più sexy per scatenarsi nelle serate carnevalesche. Le donne si trasformano quindi in streghe (43%)pronte a conquistare il proprio partner tra parrucche, cappelli e sortilegi. Gli uomini invece con il 37%  eleggono come costume del 2011, l’abbigliamento da pirata che ricorda le gesta di Jack Sparrow, Johnny Depp ne “I Pirati dei Carabi”.

“Il carnevale fa tornare tutti un pò bambini, spiega Giuseppe Gambardella fondatore di Speed Vacanze e Speed Date, società che organizza eventi per single,mentre gli uomini puntano sulla creatività, interpretando personaggi sempre attuali o c rivisitazioni ironiche, il gentil sesso sceglie di evidenziare la propria sensualità per conquistare anche con i travestimenti.”

Tra le preferenze dei single al secondo posto con il 26% per le rappresentanti del gentil sesso troviamo il travestimento da diavoletta maliziosa, mentre gli uomini (28%) scelgono di mascherarsi proprio da donna.
Al terzo posto i single decretano il successo di due travestimenti atipici: l’infermiera ed il calciatore, maschere facili da ricreare ed economiche nella realizzazione.

“Se un tempo lo sfarzo regnava anche nella scelta della maschera del carnevale, spiega Gambardella, adesso gli spiriti liberi sono più oculati e preferiscono optare per costumi semplici ed economici, riciclando oggetti di uso comune e giocando molto con la fantasia.”

Più avvezzi ai travestimenti si rivelano gli uomini. Il 70% dei single dichiara infatti di amare il carnevale per la possibilità di estraniarsi dalla quotidianità e trasformarsi ogni anno in un personaggio diverso, rispetto al ruolo che si vive ogni giorno. Le donne si appassionano meno alle maschere carnevalesche e preferiscono i travestimenti solo il 43%.

“Mentre gli uomini sono più creativi ed ironici, le donne pagano il prezzo dell’insicurezza,  conclude Giuseppe Gambardella, se camuffate o addobbate in costumi di carnevale, il gentil sesso sente di perdere il proprio sex appeal, mentre noi maschietti gradiremmo che a volte fossero anche loro a prendersi meno sul serio”.