Il 56% degli spiriti liberi ha un animale da compagnia

Il cane è il migliore amico dell’uomo, soprattutto se è single. Secondo un sondaggio di Speed Vacanze, tour operator specializzato in viaggi e crociere per single,  il 56% degli spiriti liberi possiede un animale domestico.

Ad amare gli amici a quattro zampe sono soprattutto le Bridget Jones che rappresentano il 58% di coloro che scelgono un cane o un gatto come amico e partner fidato.

“Coloro che non hanno un compagno fisso tendono a cercare affetto e compagnia anche attraverso la vicinanza di un animale domestico.  Il cane, inoltre, rappresenta per molti un motivo in più di socializzazione” spiega Giuseppe Gambardella, fondatore di Speed Vacanze e Speed Date, società che organizza eventi per single.

Il 32% dei single, infatti, ammette di aver conosciuto nuovi amici grazie al proprio cucciolo. Portando a passeggio il cane, non solo si stimola il benessere e la salute di fido, ma anche e soprattutto la socialità del padrone.

Addirittura un fortunato 11% di “scoppiati” può riportare l’esperienza di un amore nato sotto il segno della passione per gli animali.

“Ormai dopo anni di esperienza nei viaggi e negli eventi per single possiamo dire con certezza che chi non è in coppia è sempre più spesso alla ricerca di occasioni divertenti per fare nuove amicizie.
Lo spunto da cui si parte di solito, sono gli hobby, le passioni, gli interessi. Chi ama i viaggi tende a partire per conoscere nuovi amici, chi ha la passione per la buona tavola partecipa a cene adatte, chi invece ama gli animali, cerca qualcuno con cui condividere questo grande amore” precisa Gambardella.

Ma quali sono i cani preferiti dagli spiriti liberi? Gli uomini preferiscono cani di taglia grande come il  dobermann, il pastore tedesco, il san bernardo. Le donne, invece, amano gli animali di piccola-media taglia, come il bassotto, il chihuahua, il volpino e lo yorkshire.

Tra i single, la fascia d’età maggiormente attratta dagli animali domestici è quella compresa tra i 35 e i 45 anni d’età. In particolare  si tratta di persone di livello culturale medio - elevato residenti al centro-Nord.

“Questo amore per gli amici a quattro zampe trova sempre più risposta anche da parte delle strutture ricettive che cercano di accogliere cani e gatti in stanze appositamente dedicate. In questo modo tutti, anche i single, possono portare in vacanza i cuccioli.  Speriamo che hotel aperti a questa tipologia di ospiti divengano sempre più numerosi” conclude Gambardella.