Le usanze scoperte in viaggio diventano parte della quotidianità

 

“Prima di partire per un lungo viaggio, porta con te la voglia di non tornare”. Così recitava una canzone di Irene Grandi del 2003, che si sposa benissimo con un sondaggio condotto da Speed Vacanze,  leader nell’organizzazione di viaggi per single, su un campione di circa 1000 utenti, dal quale risulta che la maggior parte dei single che tornano dalle vacanze, portano con loro, nella propria vita quotidiana, un po’ degli usi e dei costumi dei luoghi visitati.

Quando si torna da una vacanza, non è mai semplice riprendere il ritmo della routine quotidiana; con il corpo si è a casa, in ufficio, immersi dagli impegni di tutti i giorni, ma la mente e lo spirito chiedono di tornare in vacanza, in quei posti incantevoli che facevano da cornice alle giornate da poco trascorse. E visto che è impossibile aver 365 giorni di vacanza all’anno, non c’è niente di meglio che portare nella quotidianità usanze scoperte in viaggio; questo hanno dichiarato dai single intervistati da Speed Vacanze.

Chi ha provato almeno una volta la vera birra irlandese non ne può più fare a meno. Infatti, il  38,6% degli intervistati ha affermato di frequentare anche in città pub irlandesi, soprattutto se gestiti da gente originaria del posto. Secondo gli intervistati, lo stile irish sta chiamando a sé sempre più single grazie all’ottima qualità delle birre tra cui poter scegliere e alla vastissima scelta, capace di soddisfare i gusti di tutti i palati… senza dimenticare l’atmosfera festosa che caratterizza i pub e della quale i single difficilmente possono fare a meno!

 Il 30,4% degli intervistati, poi, ha affermato di non  riuscire  a fare a meno  del  cibo cinese. Chi conosce in viaggio questa tipicità culinaria, la fa presto diventare una costante della propria dieta, tanto da trasformarsi in un appuntamento fisso settimanale. Una passione che coinvolge sia conoscitori occasionali, che veri intenditori. Quest’ultimi in particolare, si divertono a sorprendere i propri amici e a far conoscere loro degli accostamenti della cucina cinese che hanno potuto apprezzare proprio sul posto che  vanno  ben oltre il menu fisso propinato dai ristoranti.

Sempre più single che abitano da soli decidono di personalizzare la propria casa arredandola con uno stile etnico, la maggior parte optando per la tradizione indiana o africana. È questo quanto dichiarato dal 17% degli intervistati, che afferma di essere affascinato dalle tonalità calde dei colori delle pareti, dai mobili rigorosamente in legno, dai letti bassi e dai tantissimi cuscini colorati. Ancora meglio se il tutto è incorniciato da un turbinio di sfumature di colori particolari su tessuti, tende e lampade. Dimenticate infatti i classici lampadari: si opta per delle particolarissime lampade in tela che offrono seducenti giochi di luce, perfetti per un eventuale rimorchio!

Il 9% dei single che hanno risposto al sondaggio, composto quasi interamente da donne, affermano di aver apprezzato e importato nella vita di tutti i giorni l’abbigliamento provenzale. Dopo aver visitato il sud della Francia, è facile innamorarsi di capi d’abbigliamento eleganti e raffinati ma pratici allo stesso tempo. I modelli provenzali sono caratterizzati da tessuti morbidi cuciti con voile di seta e decorati da stampe a fiori. Un modo semplice ma ricercato che rievoca la bellezza della Provenza e fa sentire impeccabile e a proprio agio sempre più single.

Per il 5% degli intervistati, infine, il massaggio thai è diventato un appuntamento da rispettare almeno una volta al mese presso i centri specializzati. Dal sondaggio, infatti, risulta che sempre più single amano concedersi del tempo per sé, per rilassarsi e rigenerarsi. Il massaggio, noto per le sue qualità terapeutiche, viene  utilizzato in particolar modo dagli uomini sportivi, affascinati non solo dalle mani della massaggiatrice ma anche dagli oli profumati utilizzati durante la seduta .