I consigli di Speed Vacanze per viaggiare da soli con bon ton


Capita spesso che i turisti italiani non abbiano la fama di viaggiatori che spiccano per educazione e buone maniere. Ma niente paura. Speed Vacanze, tour operator specializzato nell’organizzazione di vacanze e week end per single, ha stilato un vero e proprio prontuario per diventare turisti modello, cortesi e ben educati.
Per prima cosa bisogna essere rispettosi della cultura e delle tradizioni del luogo che si visita. Quindi non disdegnare i cibi tipici del posto, tenere un abbigliamento decoroso ove sia richiesto ed evitare di fotografare o riprendere monumenti, nel caso in cui sia in vigore un divieto.
In secondo luogo è fondamentale, quando si parte in gruppo, tenere fede agli orari stabiliti e rispettare i tempi di compagni di viaggio ed accompagnatori. Anche se in vacanza si è soliti staccare la spina, è comunque importante permettere a tutti di godere del proprio tempo libero, evitando eccessivi ritardi e lunghe attese.
“Partire significa scoprire nuove località, nuove culture e persone. Per questo però non basta fare la valigia e andarsene lontano, ma bisogna anche predisporsi all’incontro con l’altro. Il primo passo da fare consiste nell’accettare ciò che ci circonda come ospiti e vedere i nostri compagni di avventura come un’ulteriore opportunità per scoprire aspetti della nostra meta che magari, da soli, non avremmo preso in considerazione” spiega Giuseppe Gambardella, fondatore di Speed Vacanze e Speed Date, società che organizza eventi e feste per single.
E’ molto importante poi essere comprensivi con chi, mentre tutti sono in vacanza,  è a lavoro per rendere perfetto il soggiorno. Gentilezza e comprensione devono essere un must con camerieri, portieri d’albergo, guide turistiche ed animatori.
Il buon umore deve essere il leitmotive della vacanza, lasciando a casa, quindi, problemi di lavoro, delusioni sentimentali e complicazioni in famiglia. Soprattutto quando si parte in gruppo, infatti, è molto facile condizionare lo spirito degli altri viaggiatori, se ci si lascia  prendere dalla negatività.
Un altro consiglio dello staff di Speed Vacanze è poi quello di evitare l’isolamento, trattenendosi nella stanza d’albergo più del dovuto, trascorrendo molto tempo al cellulare o nascondendosi dietro un libro.
“Se l’idea che sta alla base della vacanza è quella di partire da soli e tornare in compagnia di nuovi amici è importante partecipare alle attività del gruppo. Un consiglio è quello di lasciare a casa mp3, computer e telefono cellulare per lasciarsi trasportare completamente dall’atmosfera della vacanza. E poi per chi proprio vuole mostrarsi aperto e trasparente è consigliabile evitare anche gli occhiali da sole quando si parla con gli altri vacanzieri. Per alcuni viene considerato un gesto di maleducazione e scarso interesse nei confronti dell’interlocutore” conclude Giuseppe Gambardella.