Lisbona per single

07 Feb 2014 Guide Di Viaggio PialauraM

Alla scoperta delle meraviglie di questa splendida città

Una città per tutti, luminosa ed accogliente, meta nei secoli di marinai, esploratori e conquistatori che le hanno regalato un’anima, trasformandola in una dei luoghi più eleganti ma allo stesso tempo più popolari ed interessanti d’Europa. Lisbona si presenta così a tutti i suoi visitatori.

Ma per capire l’essenza di questa città, alcune tappe sono fondamentali:

Cidade Baixa: il quartiere basso, è il centro di Lisbona. Ricco di locali, bar e ristoranti, rappresenta la zona commerciale per eccellenza. Vie che si incrociano e che permettono di ammirare splendidi edifici in stile neoclassico. È uno dei quartieri più eleganti della città.  Attraversandolo si può raggiungere poi il Chiado, per anni considerato il quartiere degli artisti ma da sempre uno dei posti più tradizionali e suggestivi. Ristrutturato dopo un incendio nel 1988, oggi è uno dei posti ricchi di scuole d’arte, negozi raffinati ed eleganti, teatri e librerie.

Fare un giro sul tram 28 o ammirare la città da uno dei suoi elevador: Lisbona è una città che sorge su sette colline e le ripide strade che l’attraversano possono essere percorse grazie agli affascinanti tram che corrono in continuazione e permettono di spostarsi comodamente da un quartiere all’altro senza troppi sforzi. Famosissima è la linea 28 che, oltre ad essere un classico mezzo di trasporto, è diventato nel tempo una vera e propria tappa turistica in quanto permette di ammirare le bellezze della capitale portoghese comodamente seduti. A bordo sembra quasi di fare un salto nel tempo. Unici nel loro genere sono poi gli elevador (quello di Santa Justa è tra i più famosi), veri e propri ascensori cittadini che collegano la zona bassa della città a quella alta e offrono delle splendide vedute. Ma anche chi si sposta in metro può godere di spettacolari opere d’arte: basta scendere ad una qualsiasi fermata per rendersene conto.

Torre de Belém: è il monumento simbolo della città. Dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, la torre si erge sulla riva del fiume Tago dalla quale salpò Vasco de Gama. Splendida nella sua imponenza e posizione è uno spettacolo di colori e di emozioni.

Feira da Ladra: un vero e proprio mercato delle pulci tra i più antichi e famosi della città. Prende il nome (secondo la leggenda) dalle mogli dei ladri che si recavano in questo posto per poter rivendere la merce rubata dai mariti ma oggi è un mercato completamente all’aperto dove si può trovare veramente di tutto e dove a volte si possono fare veri e propri affari.

Miradouri: letteralmente “belvedere”. Sono veramente tanti quelli che si possono ammirare a Lisbona. Si trovano un po’ ovunque dislocati per la città ma regalano dei panorami unici nel loro genere. I più conosciuti sono quelli nel quartiere dell’Alfama.

Ponte Vasco de Gama: modernissimo ponte lungo 17,2 km collega le due rive dei fiume Tago collegando Montijo a Sacavém. È il ponte più lungo d’Europa nonché nono al mondo e ammirarlo, oltre che percorrerlo, regala splendide emozioni.

Nottate nel Bairro Alto: per secoli considerato il quartiere aristocratico di Lisbona, oggi è il fulcro del divertimento e della vita notturna e luogo delle feste per eccellenza. Un posto che cambia volto da giorno alla notte passando da silenzioso e tranquillo quartiere con la luce del sole a suggestivo e movimentato all’imbrunire. Bar, caffè, locali nei quali si può ascoltare buona musica e ristoranti alla moda danno vita alle notti portoghesi. Si parte alle nove e mezza quando i ristornati iniziano a riempirsi fino a tarda notte quando la gente si riversa per strada. Tra i locali più famosi e simbolo di questo quartiere c’è il Pavilhão Chinês, ormai un culto, aperto dalle 2 del pomeriggio alle 2 della mattina.

Commenti

Non ci sono commenti a questo articolo.×

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *