Capodanno a Budapest: oltre ogni aspettativa

06 Nov 2013 Guide Di Viaggio PialauraM

Una vacanza da fare e da rifare

Budapest, la perla del Danubio.

Non è difficile immaginare la bellezza di una città divisa in due dal secondo fiume più lungo del continente. Buda, la città antica, sulla sponda destra caratterizzata da un paesaggio prettamente collinare e contraddistinta dai due centri storici (Buda appunto e Óbuda), e Pest, sponda moderna, cuore della vita economica e sociale della capitale.

Un fiume che taglia in due la città sul quale si affacciano antichi ed eleganti palazzi, castelli barocchi e rinascimentali, imponenti fortezze medioevali tanto da farle guadagnare l’appellativo di “Parigi dell’Est”.

Importanti sono i musei che attirano ogni anno migliaia di turisti: da quello della Musica a quello delle Statue (situato a circa 10 km a sud di Budapest), simbolo di un periodo “rosso”, voluto dal governo per mantenere viva la memoria collettiva del paese.

Bisogna ringraziare poi gli antichi Romani per aver dato vita sulla sponda ovest del fiume alle ormai note terme, che ancora oggi allietato i soggiorni di milioni di turisti (alcune tra le rovine delle costruzioni sono ancora visibili).

Famosissime sono quelle di Széchenyi, tra i più grandi bagni d’Eurpoa con piscine all’aperto attive tutto l’anno, e le Terme Gallért, le più eleganti della capitale. Ma anche i giovani sono protagonisti in questo scenario grazie ai Magic Bath e Cinetri, spettacolari discoteche d’acqua che da anni ormai sono diventate destinazione alla moda per chi è alla ricerca di un’esperienza ineguagliabile in tutti i sensi. “Feste d’acqua e spazi”, come amano definirle gli organizzatori.

In primavera la fanno da padrona due importanti eventi: “Cantine Aperte” e “Gourmet Festival”  nei quali, importanti produttori ungheresi e stranieri presentano le loro produzioni dando vita a degustazioni di formaggi, vini e mille prodotti tipici (l’Ungheria vanta 22 regioni vitivinicole, patria di numerosi vini bianchi e rossi).

Non ci si annoia di certo a Budapest: la sua vivace vita notturna, densa di festival di altissimo livello e programmi musicali, come ad esempio l’ormai collaudato ”Budapest Autumn Festival” richiamano ogni anno centinaia di turisti da ogni parte d’Europa. Casinò, locali jazz, birrerie, pub, teatri e discoteche animano continuamente la città in ogni ora della notte. Singolari ma molto richiesti poi sono i locali definiti “Kavéhaz” (casa caffè) dove è possibile degustare ogni tipo di prelibatezza accompagnati dalla musica di grandi e piccoli complessi jazz.

Vacanze salutistiche e puro divertimento, musei e festival internazionali. Architettura e modernità.

Tutto questo è Budapest!

Per ricevere tutte le informazioni relative alla nostra vacanza a Budapest clicca quì

Commenti

Non ci sono commenti a questo articolo.×

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *