Capodanno a Rio de Janeiro e Buzios

23 Nov 2016 Curiosita'Guide Di Viaggio @dmin

Hai passato l’estate tra il mare e lo zapping sulla rai per vedere le Olimpiadi di Rio de Janeiro. Hai ammirato le riprese dall’alto sulla baia e ti sei lasciato incuriosire dai videoreportage girati per le strade della città. Ti sei lasciato convincere a visitare la città. Allora adesso immaginati sulla spiaggia di Copacabana a capodanno con i fuochi pirotecnici dal mare, mentre le strade del lungomare brulicano di migliaia di persone tutte in attesa di stappare bottiglie di spumante e salutare il nuovo anno. Del resto Rio è una di quelle città che non può non rientrare nella “lista delle 20 città da visitare almeno una volta nella vita”. E trovarsi in questa città proprio nel periodo di capodanno non può che essere un modo per scoprire tutta la vitalità di questo paese.

E’ Rio de Janeiro la capitale mondiale del carnevale, ma anche il capodanno non scherza. La città del samba conosciuta soprattutto per la caipirinha da bere sulla spiaggia più famosa del mondo o la visita, per gli appassionati di calcio, dell’immenso e spettacolare Maracanà o, ancora, la foto da scattare sotto il simbolo del paese, il mastodontico Cristo Redentore. Ma con i suoi colori vivaci e la musica nelle strade, Rio offre tanto da visitare; come il Pan di Zucchero, il monte situato sulla penisola che si estende all’estremo della baia di Guanabara e dal quale è possibile ammirare tutta la città. E poi la famosissima scalinata Selaròn i cui colori attirano a sé migliaia di visitatori ogni giorno. Ma andare alla scoperta di Rio significa anche dover passare per il quartiere di Santa Teresa, bairro coloniale della città con strade acciottolate e ristorantini dal profumo invitante. Del resto non si conosce veramente un paese se non si prova il suo cibo. E allora a Rio non ci si può non lasciare conquistare dai sapori e dai profumi di churrasco, fejoada o la tapioca.

Una volta a Rio una tappa d’obbligo, infine, sono le spiagge di Buzios, borgo di pescatori diventato molto famoso perché negli anni Sessanta Brigitte Bardot la scelse come meta per le sue vacanze, e oggi una delle più sofisticate località balneari del paese. Calma, tranquillità ma anche tanto divertimento notturno per la costa più bella dello Stato di Rio de Janeiro, tanto che molti la definiscono la “Saint Tropez” del Brasile. Con spiagge bianche e acque trasparenti, dove fare surf, snorkeling ma anche semplicemente godersi il bagno in un mare da sogno, non poteva che essere così.

Commenti

Non ci sono commenti a questo articolo.×

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *