Uno Speed-gruppo a Londra

04 Mar 2013 Diari MariangelaF

Diario di viaggio alla scoperta della capitale inglese

Ore 4.00 del mattino, suona la sveglia : “E' ora di prendere la navetta che mi porterà a Milano Malpensa; il gruppo mi aspetta! Chissà se i ragazzi in partenza da Roma hanno già fatto l’imbarco…”. Al mio risveglio, questo è stato il primo pensiero la mattina della partenza.                                     

Raggiungo il terminal con il mio solito entusiasmo, adoro Londra:  città cosmopolita seconda solo a New York,  dove puoi trovare di tutto e incontrare ogni genere di persona. In questo periodo dell’anno le temperature non sono certo accoglienti, ma sono una triestina, il freddo non mi spaventa.

Arrivati a Londra, dopo che i due gruppi partiti da Milano e Roma ad orari diversi si sono ricongiunti, ho deciso di optare per una cena “piccante”. Abbiamo infatti raggiunto un caratteristico ristorante indiano per una cena molto spicy. A seguire non poteva mancare il brindisi di benvenuto in un pub a Covent Garden, dove ho approfittato per spiegare al gruppo il programma del viaggio. La serietà in queste circostanze dura giusto il tempo della spiegazione perché a seguire, non posso fare a meno di sfoderare il mio asso nella manica:” L’ OROSCOPATA".

Ogni componente del gruppo mi ha rivelato il proprio segno zodiacale in base al quale ho fatto le mie previsioni sull’andamento del viaggio, se così vogliamo “tradurla”; e questo mi permette di conosce le persone del gruppo ma anche i “personaggi”. Individuo un gruppetto che rinomino immediatamente i “tre moschettieri” composto da Gabriele, Marco e Andrea, al quale si aggiungerà Stefano, detto anche D’Artagnan: un gruppetto un po’ anarchico ma simpatico e allegro! In questa prima fase della conoscenza può succedere di tutto, come la nascita di un’amicizia immediata, come quella tra Francesco e Domenico, che hanno scelto di dividere la stanza: una vacanza Speed porta sempre nuove amicizie!                                            

Il giorno successivo grazie al tour bus abbiamo potuto ammirare i posti più significativi di Londra: Buckingham Palace, Westminister Abbey, Tower of London, Tower Bridge, London Eye, Trafalgar Square, Hyde Park ed infine, non poteva mancare la visita al mercatino di Camden Town con pranzo fugace in stile londinese, patatine e hamburger  e poi via allo shopping più sfrenato!

La serata, iniziata a grande richiesta con una cena  messicana accompagnata da tanta musica, chiacchiere e divertimento, si è conclusa con una passeggiata a Soho, coloratissimo quartiere londinese.

Appuntamento in reception ore 20.30 e poi tutti pronti per raggiungere o meglio, “cercare”di raggiungere il ristorante  per il nostro cenone, le ore sono volate ed è già arrivata l’ora di festeggiare il Capodanno! Trovare il ristorante è stata una vera impresa; non era molto distante dal nostro hotel ma raggiungerlo a piedi sarebbe stato impossibile. Le ragazze del gruppo, munite di tacchi vertiginosi per l’occasione, hanno deciso di prendere la metropolitana… del resto l’ultimo dell’anno va festeggiato in grande stile!                                  

Arrivati alla nostra fermata di Covent Garden cominciamo a camminare sempre più velocemente, e subito dietro l’angolo ecco il nostro ristorante, questa volta, italiano! Una bella scorpacciata in una location riservata in esclusiva per noi, dove siamo stati coccolati come si deve! Cena condita dal gioco quiz, con domande sul tour di Londra; utilissimo l’aiuto di Francesco nella veste di giudice indisciplinato e del caro Emilio, vero esperto della città: sapeva tutte, ma proprio tutte le risposte! A fine cena, abbiamo festeggiato in vero stile italiano, mangiando le lenticchie che aveva portato Stefania da Torino, perché fossero di buon auspicio per il nuovo anno!

Poi, con passi veloci, ci siamo diretti a  Trafalgar Square, dove abbiamo atteso l’arrivo della mezzanotte tutti con il naso verso il cielo stellato. Conto alla rovescia e… Auguri!!!

Dopo una bella e meritata dormita, la mattina seguente abbiamo visitato i magazzini più famosi del mondo: gli Harrods; ma ahimè, per uscire con un bel bottino da questo grandissimo centro commerciale, bisognerebbe avere una carta di credito illimitata!

Dalla vostra Chantal, un ringraziamento e un bacione!

Commenti

Non ci sono commenti a questo articolo.×

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *