Marrakech, viaggio al centro del Marocco

21 Dic 2014 Guide Di Viaggio ValerioP

Un autentico viaggio sensoriale tra i colori e i profumi della “Città Rossa”

Andiamo alla scoperta di Marrakech, una delle città più famose e visitate del Marocco, vivace e ricca di storia millenaria. Marrakech è un centro dal clima mite di inverno, che si trova nella zona interna del paese nordafricano, quasi alle spalle della catena montuosa dell’Atlante, la più imponente ed estesa di tutta l’Africa. Meta di tanti viaggiatori ogni anno, le vie di questa città marocchina offrono scorci interessanti, e tanti profumi da inebriare i sensi.

Arrivati a Marrakech, una delle prime cose da vedere è la sua più celebre piazza: la Piazza Jami?el-Fna, una vibrante area dove si possono incontrare i più disparati personaggi (dai giocolieri agli incantatori di serpenti) ed acquistare sterminate tipologie di merci: dal cibo e le spezie fino alle stoffe. Di notte, poi, la piazza cambia forma, diventando un posto imperdibile per una passeggiata tra spettacoli di strada, suonatori e scenografie suggestive.

photos

Intorno alla Piazza Jami? el-Fna ci sono tante altre aree di Marrakech da visitare: tra tutte spicca la Medina, la città vecchia, una delle zone più antiche della città, un quartiere vivo e commerciale nella sua parte “alta”. Infatti, la città marocchina può vantare il più grande mercato di tutto il Marocco, con i suoi circa 20 suq, dove commercianti vendono merci di tutti i tipi, dai tradizionali tappeti, ai gioielli, alle spezie fino a prodotti tecnologici.

La Medina “bassa”, invece, è la zona meridionale della città vecchia, che offre importanti attrazioni storiche e culturali, come le Tombe Sadiane, un esteso complesso di sepolcri degli antichi sultani di grande interesse, e la Kasbah, l’antica cittadella reale dalle pittoresche e labirintiche stradine, adiacente ad una delle più importanti moschee di Marrakech.

marrakech-souk

La città moderna, la Ville Nouvelle, è la zona più recente di Marrakech, dove, soprattutto nel quartiere Guéliz, si possono gustare alcune squisite specialità marocchine, provare ottimi ristorantini in stile francese e bistrot, o semplicemente degustare un caffè nei tanti café all’aperto, dopo un giretto per i lussuosi negozi. Per chi cerca un’immersione nella natura o un po’ di refrigerio in estate, possiamo citare il Giardino di Majorelle, un parco situato nella città nuova, caratterizzato da un grande ricchezza di piante di ogni tipo e dominato da una villa liberty dal colore blu intenso.

Un’imponente costruzione da non perdere è la Moschea della Koutoubia (dei librai), la più importante di tutta Marrakech, sovrastata dall’omonimo Minareto, che con i suoi quasi 70 metri di altezza è uno dei più antichi minareti esistenti.

silver-e1444665711397

Commenti

Non ci sono commenti a questo articolo.×

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *