Cinque cose da fare assolutamente a Sharm el Sheikh

19 Gen 2014 Guide Di Viaggio PialauraM

Le meraviglie di un paese tutto da scoprire

Sharm el Sheikh è una tra le più belle località d’Egitto, da anni meta incontrastata di turisti italiani e non. Caldo, sole e mare sono gli ingredienti principali che rendono questa città meta appetibile durante tutto l’anno e che fanno sì che una semplice vacanza si possa trasformare in una meravigliosa avventura.

Tra le varie attrazioni che Sharm el Sheikh offre, ce ne sono alcune alle quali non si può proprio dire di no…

Prima fra tutte è lo Snorkeling: un’escursione marina che permette di ammirare le meraviglie dei fondali (e il Mar Rosso ne offre veramente tanti) con flora e fauna tra le più belle al mondo. Si può ammirare una magnifica barriera corallina (la seconda al mondo) e numerosissime specie di pesci come murene, pesci pagliaccio, pesci angelo, pesci farfalla e tanto altro ancora. Per fare ciò non serve molto: bastano solo una maschera, pinne e boccaglio e tanta voglia di scoprire il mondo sommerso, senza essere necessariamente grandi esperti nuotatori.

Uno dei posti migliori per praticare questo sport è il Parco Nazionale di Ras Mohammed, a circa 20 km da Sharm nel quale 150 specie di coralli e oltre 1000 specie di pesci la fanno da padrona; 480 km di parco marino, tra terra e mare, che sapranno regalare emozioni uniche. E per i più pigri o semplicemente meno avventurieri, molte strutture offrono un servizio grazie al quale, con un sottomarino, è possibile ammirare le meraviglie del mare stando comodamente seduti.

sharm-snorkeling

Per chi invece ama il deserto, le escursioni in quad, jeep o sui cammelli sono perfette. Attraversare le grandi dune di sabbia per raggiungere un tipico villaggio di beduini e sorseggiare con loro un buonissimo tè alla menta è un’esperienza unica nel suo genere. Basta solo scegliere i mezzo che più si preferisce.

  sharm-quad

E sempre nel deserto è “nascosta” una delle meraviglie d’Egitto: il Canyon Colorato. Formatesi nel tempo a causa dell’erosione degli elementi naturali, queste pareti, che raggiungono i 40 metri d’altezza, scendono a picco creando dei colori generati dall’ossido ferroso e dal manganese. Striature gialle, viola, rosse, magenta e oro conferiscono a questo luogo un fascino incredibile. Una gola, questa, accessibile soltanto a piedi, nelle cui rocce si possono ammirare strane forme e personaggi modellati dal vento nel corso dei secoli. Un luogo nel quale il silenzio regala emozioni uniche e rende magico ogni momento.

canyon-colorato-sharm

Un luogo estremamente mistico, sacro sia ai cristiani che ai mussulmani ed ebrei, il monte Sinai è una meta estremamente importante: 2285 metri di altezza che regalano uno spettacolo incredibile. Due alternative per poter arrivare in cima e godere dello splendido panorama: una a cavallo di cammelli che permettono la risalita in circa due ore e l’atra, molto più ardua, è quella a piedi, rialsalendo 3750 scalini attraverso i Gradini del Pentimento. Per le temperature elevate le escursioni possono iniziare alle 2 o  3 del mattino e raggiungere la vetta in tempo per veder sorgere il sole. Quello che si presenterà davanti agli occhi ripagherà ogni fatica.

sharm_el_sheikh_panorama_dal_monte_sinai

Infine, non può mancare una passeggiata a Naama Bay, quartiere moderno ed estremamente commerciale di Sharm el Sheikh. Famoso per la sua vita notturna, pullula di locali, pub, ristoranti e discoteche ed è il luogo della movida per eccellenza. Di giorno centri commerciali e negozi, principalmente dislocati nella via principale, la Boulevard Principe del Bahrain, la fanno da padrona ed offrono mille opportunità a tutti quelli che amano lo shopping ed il divertimento. E per una notte all’insegna della movida… tutti al Pasha di Sharm el Sheikh per ballare fino all’alba!

Sharm el Sheikh 2010

Commenti

Non ci sono commenti a questo articolo.×

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *