Intervista a Scarda

12 Mar 2014 Protagonisti AlessandraC

Il giovane cantautore vibonese ha firmato la colonna sonora del film ‘Smetto Quando Voglio’.

Oggi vi proponiamo l’intervista a Scarda, alias Nico Scardamaglio, cantautore vibonese trapiantato a Roma, che ha scritto e musicato la colonna sonora dell’omonimo film ‘Smetto quando voglio’ di Sidney Sibilia, uscito nelle sale italiane a febbraio.

‘Smetto quando voglio’ racconta la storia di un gruppo di ricercatori universitari che, stanchi del loro status di precari, s’inventano un modo facile e veloce per guadagnare. Il successo è immediato: arrivano denaro, potere, donne. Il problema si dimostrerà, però, imparare a gestirli.

Quando è iniziata la tua passione per la musica?

La passione per la musica dai 14 anni in poi c’è sempre stata, poi ad un certo punto è sorta la voglia di “farla” oltre ad ascoltarla, e ne ho create un po’ di cose ma solo a un certo punto ho intuito in che modo avrei dovuto “creare”.

Sei cresciuto a Vibo Valentia e poi ti sei trasferito a Roma per studiare. È cambiato e, se si, come il tuo modo di fare musica in questo passaggio?

Non c’è stato un cambiamento coincidente con il passaggio a Roma, le canzoni che propongo oggi non erano ancora nate all’epoca. Ciò potrebbe far pensare che io abbia iniziato a ispirarmi proprio nel periodo “romano”… e forse è proprio così!

Nelle tue canzoni come ‘Mario il Precario’, ‘Depressione Aziendale’ o ‘Sono stanco di crescere’ tratti temi d’attualità, racconti la realtà delle cose, la quotidianità della tua generazione. Una necessità? Uno sfogo? Dove vuoi arrivare con le tue canzoni?

Se in alcune mi capita di affrontare temi sociali è perchè guardo molti telegiornali,  ed evidentemente mi ispirano anche quelli. Non ho motivi precisi che mi spingono, tipo cambiare le persone o cose del genere… le scrivo perchè ogni tanto mi viene.

Dopo lo sbarco sui social network, il successo è finalmente arrivato con ‘Smetto Quando Voglio’. Ci racconti com’è nata questa collaborazione?

Per il successo mi sa che ancora ci vorrá. Ho giusto qualcuno in più che mi conosce. La collaborazione nasce dal mio “frequentare gli Open Mic” quei posti in cui ci si alterna sul palco per cantare. In una di queste occasioni è capitata tra il pubblico una persona molto vicina al regista che ha avuto la bontá di consigliarmi a quest’ultimo. Ed è nata così quindi la collaborazione, Sydney ha ascoltato un po’ le mie canzoni e ha deciso di affidarmi questo brano.

Ti piace viaggiare? Raccontaci la tua vacanza ideale.

Si, mi piace viaggiare, prediligo le città d’arte o di mare, ma quelle ‘caratteristiche’, non andrei mai ad Ibiza per fare un esempio, preferirei Santorini. La mia vacanza ideale è ‘giro per la città’ di giorno e ‘giro dei locali’ di notte.

Quali sono le mete che più ti piacerebbe visitare?

Mi piacerebbe stare una settimana a Santorini in inverno e andare in California in estate.

Secondo te, è più divertente un viaggio con gli amici o un viaggio con la propria ragazza?

Il viaggio può essere “affascinante” o “rilassante”. Ma se lo si vuole intendere come “divertente” è sicuramente meglio con gli amici.

Quali sono le tre cose che non dovrebbero mai mancare nella tua valigia?

Mappa, Moleskine e… spazzolino?

Quali sono i tuoi progetti musicali per il futuro?

Crescere.

Commenti

Non ci sono commenti a questo articolo.×

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *