Da uno studio emerge che il 56% delle coppie si conosce la notte del 31 dicembre
Divertimento, amici, lenticchie e cotechino, fuochi d’artificio e partite a carte fino all’alba… ma la notte di Capodanno, per il 56% dei single, non sarà solo questo: da uno studio condotto da Speed Vacanze, tour operator leader nell’organizzazione di viaggi per single, emerge che la notte del 31 dicembre è la più favorevole per formare una coppia (che sia duratura o meno). Proprio così: Capodanno è il giorno in cui si creano più coppie, seguito da Ferragosto e da San Faustino.
La percentuale sopracitata di single ha affermato, infatti, che il Veglione di San Silvestro è il momento ideale per formare una coppia, lasciando andare i freni inibitori e cercando una compagnia che allieti la serata e magari anche i giorni successivi. Il trucco è trascorrere la serata a casa di amici che abbiano deciso di invitare tutti i loro conoscenti, così da avere la certezza di incontrare il classico “amico di amici”, dunque probabilmente della stessa zona e con interessi comuni. Altrimenti, via verso party a cui è stata invitata tutta la città, magari si rincontrerà un amico di infanzia di cui si erano perse le tracce, o un perfetto sconosciuto, cosa possibile (in queste occasioni speciali) anche nelle città più piccole.
“Inoltre – spiega Giuseppe Gambardella, fondatore di Speed Vacanze – quale occasione migliore se non dedicarsi un viaggio in compagnia di tanti nuovi amici scoppiati da conoscere in un’atmosfera frizzante e rilassata, magari sdraiati su una spiaggia caraibica gustandosi il caldo? I viaggi di gruppo organizzati da Speed Vacanze hanno proprio questa finalità: creare dei gruppi che vogliano condividere insieme momenti di svago, non siamo un’agenzia matrimoniale, ma spesso, - conclude Gambardella – ci troviamo di fronte a coppie che si formano proprio in occasione delle vacanze di Capodanno”.
Seguono, con il 23%, le coppie che si formano in occasione della notte di Ferragosto, complice il clima vacanziero e le notti trascorse in spiaggia. “Stupisce pensare che il 15 agosto sia meno fecondo in termini di coppie rispetto al Capodanno ma, trattandosi di uno studio che indaga giorni precisi, emerge che il 31 dicembre sia una data one shot rispetto ai mesi estivi nei quali tutti i giorni sono maggiormente forieri di nuove storie”, spiega Gambardella.
Infine, con il 19% si piazza il giorno di San Faustino, festa dei single. Già, per tenere fede alla loro ricorrenza, gli scoppiati si riversano nei locali e a quel punto è facile trovare altri che, come loro, sono ala ricerca di una storia. Lascia sorpresi, che il restante 2% si riesca ad incontrare proprio… la sera di San Valentino!