Le mete di Pasqua preferite dai single

 

Se il Natale si passa in famiglia, la Pasqua è tradizionalmente l’occasione per festeggiare fra amici. E se questi amici sono tutti single e viaggiano insieme senza coppie né bambini, l’occasione si fa ghiotta. Ma qual è la destinazione turistica preferita dai single? Speed Vacanze, tour operator specializzato in viaggi di gruppo per spiriti liberi, ha stilato una classifica delle mete vacanziere preferite per la settimana di Pasqua “single”. Il sondaggio è stato condotto su un campione di duemila “scoppiati” che hanno richiesto informazioni per partire il prossimo aprile.

Emerge che le mete esotiche sono le preferite. Sarà che l’inverno non è del tutto finito e l’estate è ancora lontana, ma le mete calde stanno riscuotendo sempre più successo. “La prescelta dal 24% degli spiriti liberi è Cuba – rivela Giuseppe Gambardella, fondatore di Speed Vacanze – l’isola caraibica infatti è ricercata sia dagli amanti del mare sia dagli aficionados del divertimento notturno fra salsa e cuba libre”.

 

La crociera rimane un must per quanto riguarda la scelta di un viaggio piacevole e rilassante ed è infatti la prescelta dal 19% dei single. Le navi da crociera, infatti, sono veri e proprio hotel galleggianti a cinque stelle che offrono servizi extralusso e adatti a tutti. Si va dalla palestra e dalla piscina per gli amanti dello sport, alla Spa per coloro che desiderano solo rilassarsi; dalla discoteca e casinò per i cultori della vita notturna, ai tanti ristoranti per ogni palato; dal teatro per gli amanti dei buoni spettacoli, alle escursioni possibili nelle più belle località dove la nave attracca.

 

“Viaggiare in crociera piace a tutti. L’offerta è così variegata che è impossibile rimanere delusi – commenta Gambardella – e si può viaggiare divertendosi, a maggior ragione se si è in compagnia di un gruppo di single coordinato da un animatore professionista che proporrà ogni sera un’attività nuova: dalla discoteca al classico Speed Date”.

 

Seguono a ruota le capitali e le più belle città d’Europa: Istanbul con il 16%, Madrid con il 13% e Barcellona con l’11%. “Le città europee affascinano per le loro mille possibilità di svago, a metà fra la cultura e il divertimento” svela Gambardella.

 

Il nostro Paese registra, invece, percentuali di gradimento piuttosto basse. Gambardella, interrogato sul perché di questo scarso apprezzamento, afferma: “L’Italia è vista come una meta facilmente raggiungibile. Per quanto tutti siano a conoscenza delle sue bellezze artistiche e culturali, non si sogna di visitarla, in quanto fra tutte le mete è sicuramente la più accessibile e alla portata di tutti”. Ma quali sono le destinazioni italiane scelte da coloro che vogliono concedersi qualche giorno vacanziero senza allontanarsi troppo da casa? Con il 10% del gradimento i laghi, Garda il preferito, e la costiera Amalfitana. Il 7% decide invece per qualche giorno nel cuore dell’Umbria per rilassarsi, riposarsi e corroborare mente e corpo.