I consigli dello staff di Speed Vacanze

 

Per alcuni è già arrivato, per altri è alle porte: si tratta del rientro dalle ferie. Sebbene siano sempre di più gli italiani che scelgono di partire a settembre, è altrettanto cospicuo il numero di quanti, terminate le proprie vacanze estive, si apprestano a rientrare in città e a fare i conti con la routine quotidiana. E lo stress è dietro l’angolo. Infatti, dopo aver staccato la spina da pensieri e preoccupazioni, e aver votato intere giornate al relax e al divertimento, non è semplice calarsi nuovamente nella vita di tutti i giorni. Lo staff di Speed Vacanze, portale dedicato all’organizzazione di viaggi di gruppo per single, ha redatto una piccola guida per evitare il “trauma post-vacanza”.

Gli “esperti” parlano di sindrome da rientro per indicare quella sensazione di malessere e malinconia che accompagna il ritorno alla normalità dopo un periodo di vacanza. L’impatto con i ritmi frenetici, le incombenze giornaliere, che spaziano dal fare la spesa ad occuparsi della casa, il traffico, le scadenze e i numerosi impegni lavorativi può risultare poco piacevole. Tuttavia alcuni piccoli accorgimenti renderanno il ritorno alla normalità più facile.

Come prima cosa non rincasare all’ultimo minuto. Prendersi tutto il tempo necessario per “ri-ambientarsi” è un fattore da non sottovalutare: fare le cose con calma, sistemare la valigia, riordinare la casa e rilassarsi prima di rientrare in ufficio rendono il distacco dalle vacanze meno traumatico.

Secondo consiglio: riprendere con gradualità. Se il rientro in ufficio non può essere procrastinato, altri impegni possono essere rimandati. Per esempio, è meglio evitare di andare in palestra il giorno che si ritorna dalle ferie (o quelli immediatamente seguenti) e dilazionare le visite ai parenti per i racconti di viaggio nell’arco delle settimane successive al proprio ritorno. Anche la dieta per smaltire eventuali eccessi della vacanza può aspettare.

“Mantenere un atteggiamento positivo è molto importante: pensare ai bei momenti trascorsi in vacanza darà la giusta carica per affrontare il ritorno in ufficio” commenta Giuseppe Gambardella, fondatore di Speed Vacanze e degli eventi per single Speed Date.

Un altro stratagemma per prolungare il clima da vacanza consiste nel ritagliarsi dei piccoli spazi e coccolarsi un po’ anche una volta tornati in città. In questo modo si conserveranno più a lungo le energie acquisite durante le ferie. Quindi, oltre agli appuntamenti di lavoro, è bene concedersi qualche svago in più: un massaggio o qualche altro trattamento benessere, una passeggiata all’aria aperta, qualche piccolo acquisto o un aperitivo con gli amici sono tutti ottimi toccasana per la forma fisica e per l’umore.

Gli esperti delle vacanze per single consigliano comunque di non eccedere con la vita mondana: “Se rivedere gli amici è sicuramente positivo, è meglio non esagerare e evitare, ad esempio, di fare le ore piccole tutti i giorni per non sottoporre il fisico ad ulteriore affaticamento. Il cambio di abitudini e di ritmi, infatti, sono da soli  sufficienti a generare un senso di stanchezza” suggeriscono.