Gli spiriti liberi amano la cucina ma non fanno il letto

Il ritratto dei single italiani rivela un profilo sempre più casalingo che sfata il mito che vedeva l’uomo che vive da solo come un uomo sciatto e disattento alla vita domestica. Speed Vacanze, tour operator specializzato in viaggi di gruppo per single, ha intervistato un campione di mille uomini domandandogli quale tra le faccende di casa ama o odia di più. È emerso che l’uomo single ama cucinare, con una percentuale del 37% ma non sopporta il compito di rifare il letto (62% degli intervistati).

“Gli uomini che vivono da soli – afferma a proposito del sondaggio Giuseppe Gambardella, fondatore di Speed Vacanze e Speed Date, agenzia specializzata in eventi per single – dimostrano una maggiore sensibilità nei confronti delle attività domestiche, rispetto a qualche anno fa. La passione indiscussa è quella per la cucina”.
Infatti i single si rivelano chef raffinati, sempre attenti alla linea e alla genuinità del piatto preparato. Gli uomini single amano infatti dilettarsi a preparare manicaretti gustosi come sughi, carne alla brace e sfiziosi antipasti. Pochi sono invece coloro che scelgono di cucinare dolci, ritenuta ancora una prerogativa femminile. Come corollario alla passione per la cucina, c’è anche l’attenzione alla scelta del buon vino. Gli uomini “scoppiati” ammettono, infatti, di abbinare sempre il vino giusto al piatto preparato, anche se si tratta di una cena solitaria o di una rimpatriata fra amici.
Il 27% degli uomini poi ammette di spendere parecchi soldi per acquistare mobili. Gli arredi scelti dai single per la loro casa rivelano un carattere deciso e attento alle esigenze: il tipo preferito è il mobile in legno scuro laccato o lucido, dai colori incisivi, in modo che la casa assuma un carattere distintivo e virile.
“Gli spiriti liberi italiani risultano sempre più sofisticati ed attenti alla moda, soprattutto in fatto di arredo. Scelgono infatti mobilio moderno e funzionale, dai colori scuri come grigio e nero” rivela Gambardella.
Il 19% degli spiriti liberi, poi, ama fare la spesa. “Impiegano parecchio tempo all’interno del supermercato, ma reputano molto importante scegliere prodotti non troppo costosi ma comunque di marche conosciute, di agricoltura biologica o D.o.p”, spiega il fondatore di Speed Vacanze. Non è un’abitudine consolidata fra gli spiriti liberi, invece, fare la spesa al mercato.
Dilettarsi nel giardinaggio è preferito dall’11% degli uomini single, che scelgono questa attività per rilassarsi. Soltanto una nicchia invece ama fare piccoli lavori di bricolage in casa (6%).
Ma invece cosa proprio non sopportano gli uomini fra le attività domestiche?
La stragrande maggioranza degli uomini intervistati da Speed Vacanze, con una percentuale del 62%, odia rifare il letto. “I single la mattina preferiscono dedicare il loro tempo ad una doccia corroborante, a una buona colazione o all’attività fisica, rifare il letto è visto come un gesto inutile, che può facilmente essere evitato” afferma Gambardella.
Con il 23% dei voti negativi si piazza al secondo posto delle attività domestiche più odiate, quella di lavare i piatti. La lavastoviglie si identifica così come l’elettrodomestico preferito dagli spiriti liberi in quanto permette di invitare tanti amici a cena senza la scocciatura di doversi infilare guanti di plastica e grembiule.
Un’altra attività domestica che gli uomini ‘scoppiati’ non sopportano è quella di spolverare. Lo rivela il 9% degli spiriti liberi.
Infine, l’uomo domestico, spesso continua a rivolgersi alla madre per domandarle il più classico dei favori: stirare le camicie. Il 6%, infatti, ammette di non saperlo fare, di avere paura di rovinare le camicie e di non avere tempo per dedicarsi a questa attività.