Il 25% degli italiani ha individuato come caratteristica fondamentale di un compagno di viaggio la «solarità», il 16% ha indicato come imprescindibile la qualità dell’«educazione» ed il 14% ha affermato di preferire innanzi tutto l’«apertura culturale e mentale».
 
È quanto emerge da un sondaggio realizzato a gennaio 2020 su un campione di 2 mila uomini e donne intervistate da SpeedVacanze.it, tour operator specializzato in vacanze per gruppi e per single.
 
«In vacanza il desiderio che prevale è quello di staccare la spina e di certo trascorrere del tempo con delle persone scontrose o maleducate non aiuterebbe a liberarsi dalle negatività» commenta Giuseppe Gambardella, fondatore di SpeedVacanze.it, portale che per primo ha introdotto in Italia l’esclusiva formula dei viaggi e delle crociere di gruppo e per single, e di  SpeedDate.it, il portale che offre ai single il modo più veloce e divertente per incontrare gente nuova e tanti potenziali partner.
 
E, da quanto risulta in base ai questionari di soddisfazione della clientela, a scegliere un viaggio SpeedVacanze.it sono proprio gruppi omogenei che hanno queste caratteristiche di solarità, educazione, apertura mentale, flessibilità.
 
Il profilo socio-demografico dei viaggiatori che decidono di partire in gruppo, secondo  quanto ha potuto appurare SpeedVacanze.it, è composto da uomini e donne tra i 32 ed i 48 anni, residenti per lo più nelle grandi città e con un livello culturale medio-alto.
 
Le motivazioni che spingono i viaggiatori a partire in un gruppo organizzato da SpeedVacanze.it? Prevalentemente la volontà di «conoscere nuove persone» con una percentuale del 98% delle preferenze, ammettendo risposte multiple nel questionario.
 
«Nelle nostre vacanze di gruppo chi lo desidera ha a possibilità di condividere la propria camera o cabina con persone dello stesso sesso e della stessa fascia d’età e, in più, i partecipanti sono accompagnati da uno staff di tour leader che organizza attività di socializzazione e di intrattenimento. In questo modo diventa molto più semplice fare amicizia e creare gruppi coesi» conclude il fondatore di SpeedVacanze.it